Quando non pagare l’avvocato di Milano?

Se ti trovi a Milano e vuoi scoprire quando non pagare l’avvocato, continua a leggere questo articolo e ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno.

In questi tempi di pandemia e crisi economica, non tutti possono permettersi le spese per un avvocato. Non è una questione da poco. La maggior parte dei principi del foro hanno delle tariffe fuori dalle possibilità delle persone comuni e tu probabilmente rientri in questa categoria.

Se la legge è uguale per tutti, uguale deve essere la possibilità per tutti i cittadini di avere un legale in caso di processo civile o penale. Per potersi difendere e portare avanti le proprie istanze e ragioni. Tutto questo per non facilitare solo chi è ricco e può garantirsi i migliori professionisti del settore. Ricorda, infatti, che la difesa in giudizio è un diritto costituzionale garantito!

Per venire incontro a te e a tante altre persone come te, c’è una soluzione completamente gratuita. Si chiama appunto gratuito patrocinio ed è un istituto gestito dallo Stato. Per accedere a quest’opportunità, bisogna avere determinati requisiti e non tutti i cittadini hanno la facoltà di fare domanda. Vediamo ora meglio e nel dettaglio di cosa stiamo parlando, sempre nell’ottica di non pagare l’avvocato.

Gratuito patrocinio: cos’è e chi può richiederlo?

Il gratuito patrocinio è un’assistenza legale e copertura delle spese di giustizia, a vantaggio delle persone meno abbienti che viene garantita dallo Stato italiano. È un diritto fondamentale, presente in Costituzione. L’Articolo 3 dice che tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge. A livello statale è normato dal Decreto del Presidente della Repubblica 115/2002 artt. dal 74 al 99, in attuazione dell’art. 24 della Costituzione Italiana.

Questo principio risulta enunciato anche a livello internazionale per combattere le diseguaglianze e le discriminazioni su base economica. Come è giusto che sia.

Si può accedere a questo istituto nei casi di giudizi civili, amministrativi, contabili o tributari. Rimane valido anche se ci si trova di fronte a controversie di vario genere. Come già detto, è un servizio riservato ad una platea specifica di soggetti. Con determinati requisiti. Chi li rispetta può fare uso del gratuito patrocinio quante volte ha bisogno. Prima di tutto, il reddito anno del richiedente deve essere inferiore ad € 11.746,68.

I soggetti (indagati, imputati o condannati)che possono beneficiare del patrocinio sono:

  • Cittadini italiani, stranieri che risiedono in Italia o apolidi
  • Cittadini extracomunitari (nel caso di decisioni su espulsione, domanda di asilo o status di rifugiato)
  • Enti o associazioni senza scopo di lucro che non svolgono attività economiche

Si ritengono esclusi dal gratuito patrocinio, ovviamente, i soggetti condannati in maniera definitiva per mafia, associazione a delinquere, trafficanti e detentori di sostanze stupefacenti. Inoltre, le cause che coinvolgono cessione di crediti o ragioni altrui non possono rientrare in questo istituto.

A scegliere l’avvocato è il cittadino richiedente. Va detto, che non tutti lavorano a queste condizioni. Per questa ragione, l’Ordine degli avvocati redige un elenco di legali che su base volontaria danno la loro disponibilità. La lista si trova facilmente sui portarli web o nelle sedi opportune e da questa si può attingere per scegliere il proprio legale. Fatta la propria scelta, bisogna presentare personalmente la domanda. Nel concreto, è necessario sottoscriverla e farla autenticare dal difensore. Subito dopo, mandarla all’ufficio del magistrato che la valuterà e deciderà se approvarla o meno. La richiesta può essere valida anche per il tuo difensore di ufficio o per quello di fiducia.

Gratuito patrocinio a Milano: a chi rivolgersi?

Bene, ti abbiamo fornito le informazioni più rilevanti sul gratuito patrocinio. Ma, concretamente, a chi puoi rivolgerti per richiederlo nella città di Milano?

Per non pagare l’avvocato di Milano, puoi contattare con fiducia e senza rischiare nulla gratuitopatrociniomilano.com. Il suo staff ti dedicherà servizi di assistenza legale, adatti alle tue esigenze e problematiche. Servizi di qualità e personalizzati non solo per chi vive nel capoluogo lombardo ma anche per i clienti di Monza, di Pavia, Lodi, Varese e Como.

Non c’è motivo di nutrire alcuna diffidenza rispetto a questa soluzione gratuita.

Il team di avvocati, con significativa esperienza maturata sul campo, potrà aiutarti per esempio in cause per divorzio o separazione. La tua difesa legale in contenziosi,controverse civili, amministrative, contabili o tributarie, non ti costerà nessuna cifra. Risparmierai denaro ma non rinuncerai in alcun modo alla professionalità e al rigore tipico di chi sa fare il proprio mestiere al servizio del cittadino sempre e comunque. In tutte le fasi processuali, compresa la Cassazione, verrai seguito con attenzione e competenza.

Ti basta collegarti al loro sito ufficiale. Troverai tutti i contatti utili e anche un interessante blog che riguarda il mondo della materia legale, fatto a misura di cittadino comune. Per rimanere aggiornato e per fugare ogni dubbio o ulteriore quesito.

Articoli correlati