Permalink WordPress cosa sono e come usarli

WordPress è una delle più famose piattaforme di content management system. Questo CMS, nato nel 2003, è il più utilizzato al mondo e deve questa fama alla sua semplicità di utilizzo e alla sua grande versatilità. Sia un utente neofita che un programmatore esperto possono rivolgersi a WordPress per creare dei siti performanti e accattivanti dal punto di vista estetico. Il CMS è aggiornato, efficiente e mette a disposizione degli utenti numerosi plugin e temi che permettono un grande livello di personalizzazione.

Appare chiaro quanto WordPress sia una delle risorse più importanti a cui puoi fare riferimento per creare il tuo sito o il tuo blog personale. Semplicità, facilità di utilizzo e immediatezzasono solo alcuni dei plus di questa piattaforma. Aprire un sito con WordPress non richiede particolari abilità a livello tecnico, non devi conoscere il codice html e non devi sicuramente sapere programmare come un professionista.

Una volta aperto il proprio sito occorre lavorare per ottenere un buon posizionamento nella SERP di Google. Un sito ben strutturato e indicizzato ti permette di apparire tra le prime posizioni e intercettare molto più traffico.Ecco che diventa importante conoscere alcune nozioni di SEO on-page che ti consentono di migliorare il tuo sito WordPress e ottenere la tanto desiderata prima pagina su Google.

Come fare dunque per scalare i risultati e arrivare ai primi posti del famoso motore di ricerca? Un passaggio molto importante è quello di impostare nel modo corretto i permalink WordPress in modo da rendere le URL del tuo sito più SEO friendly.

Ma i permalink WordPress cosa sono?Come posso utilizzarli per ottenere un ottimo posizionamento sul web? Nel corso di questo approfondimento chiariremo alcuni dei concetti base legati alla SEO e ti aiuteremo a comprendere l’importanza strategica dell’utilizzo dei permalink.

PermalinkWordpress: cosa sono?

Abbiamo visto in precedenza quanto sia importante strutturare correttamente la propria strategia SEO per ottimizzare un sito web e crescere in modo organico. Tra gli elementi essenziali della Search Engine Optimization troviamo infatti l’ottimizzazione dell’url, un passaggio fondamentale per ottenere un buon posizionamento del tuo blog o del tuo sito aziendale.

Tra i fattori da considerare per posizionare il tuo sito al meglio troviamo i permalink. Ma cosa sono i permalink WordPress e perché sono un elemento imprescindibile della tua strategia?

Vediamo di fare chiarezza su questo concetto. Come dice il nome stesso, i permalink non sono altro che dei collegamenti permanenti necessari per individuare un articolo (o una pagina) del tuo sito creato su WordPress.Sono definiti anche Pretty URL oppure URL Friendly.

In fase di creazione del proprio sito web è necessario riflettere sull’architettura generale: le URL aiutano l’utente a comprendere in quale parte del portale web ci si trova. Per darti un esempio pratico, la URL del tuo sito si presenterà a grandi linee in questo modo http://tuosito.com/?p=1234. Questo link che vedi è puramente esemplificativo e serve per farti comprendere che WordPress inserisce di default i permalink.

Appare evidente che questa URL non è particolarmente “friendly” per i motori di ricerca. Come possiamo migliorare questa URL dando maggiori informazioni all’utente? Ecco che WordPress ci dà la possibilità di personalizzare il permalink modificandolo come preferiamo. Se per esempio stiamo gestendo un sito web dedicato agli strumenti musicali e la pagina di riferimento è quella delle canzoni per pianoforte, il nostro permalink potrebbe apparire in questo modo http:// tuosito.it/canzoni-pianoforte.Un buon lavoro SEO è la base del successo di un sito web: ecco perché ti suggeriamo di modificare l’impostazione predefinita presente su WordPress e scegliere invece quella che fa maggiormente al tuo caso.

Se invece vuoi farti supportare in questa delicata fase progettuale, puoi sicuramente ricorrere alla consulenza di un esperto del mondo SEO. Una figura abile del settore potrà seguirti in ogni fase del progetto, dall’ideazione del sito web alla sua ottimizzazione.Hai bisogno di assistenza SEO oppure vuoi approfondire l’argomento dedicato ai permalink WordPress? Su mistersito.com puoi fare riferimento a numerosi contenuti dedicati proprio al SEO e alle sue interessanti novità. E se desideri approfondire potrai contattare direttamente il loro team di esperti che potrà seguire in ogni passaggio il tuo progetto web in WordPress.

Come usare i permalink

Dopo aver visto cosa sono i permalink WordPress, passiamo a definire come utilizzarli per ottenere un ottimo posizionamento in SERP. I valori numerici generati casualmente da WordPress non sono efficaci per il tuo intento, anzi non hanno valore agli occhi di Google.

I permalink sono nati per essere permanenti, ma all’occorrenza possono essere modificati dall’utente. Occorre dunque cliccare sulla voce Impostazioni e successivamente su Permalink. A questo punto ti troverai di fronte a diverse opzioni tra cui Semplice, Data e Nome, Mese e Nome, Numerico, Nome Articolo e infine Struttura Personalizzata.Ora occorre valutare con attenzione quali informazioni possono essere realmente rilevanti per l’utente e scegliere di conseguenza il tipo di permalink che fa al caso del tuo sito. In genere gli esperti SEO suggeriscono come opzioni Nome Articolo o la Struttura Personalizzata in quanto sono particolarmente inerenti al contenuto del sito web di riferimento. Una URL che presenta una data o il nome di un mese potrebbe far pensare all’utente di trovarsi di fronte a un contenuto vecchio e per questo poco interessante.

Quando definire i permalink? La risposta corretta è: in fase di strutturazione del nuovo sito. Come visto in precedenza, anche se hai un portale web già avviato da tempo puoi sempre cambiare i permalink e scegliere la soluzione più SEO friendly.

Ricorda che cambiare la URL dopo che il sito è già stato lanciato è un’operazione da valutare con cura. In questo caso specifico tutte le pagine web indicizzate porteranno a pagine 404 notfound. Il risultato? Potresti perdere il posizionamento in SERP ottenuto dal lavoro SEO svolto in precedenza. In questo caso sarà necessario impostare dei redirect 301 in modo tale che gli utenti possano essere indirizzati al contenuto corretto del tuo sito. Grazie al redirect 301 il traffico verso il tuo portale web non subirà alcuna decrescita o inflessione legata proprio al problema generato dall’errore 404.

Articoli correlati