Dieta Proteica: utilizzo delle barrette proteiche

Dopo aver parlato della dieta chetogenica, vogliamo introdurvi alcune informazioni sulla dieta proteica.

Iniziare una dieta è sempre difficile, perché implica rinunce e sacrifici, necessari per conseguire l’obiettivo finale che è quello di perdere peso. Ad oggi per fortuna vi sono tanti modi di mettersi a dieta, e non per forza si deve rinunciare a dei piccoli piaceri che sono fondamentali per stimolare il percorso di dimagrimento.

Una delle più gettonate perché efficace e in grado di garantire molte soddisfazioni è la dieta proteica, un regime nutrizionale caratterizzato da un elevato apporto di proteine e da un consumo ridotto di carboidrati. Sono diverse le diete proteiche che nel corso del tempo sono state elaborate, fra le più famose vi sono la dieta zona e la dieta paleo.

Come funziona la dieta proteica

Fondata essenzialmente su cibi ricchi di proteine, la dieta proteica è considerata fra le più efficaci per perdere peso. Questa dieta bandisce i carboidrati e i grassi, stimola il metabolismo e aiuta a bruciare più calorie.

La sua caratteristica è soprattutto quella di far perdere peso senza compromettere la massa muscolare. La dieta proteica non tiene conto delle quantità, infatti bisogna mangiare a sazietà per evitare gli attacchi di fame.

I vantaggi sono tanti, induce un maggiore dispendio energetico, aumenta il senso di sazietà, riduce i picchi glicemici e aiuta a mantenere costanti i livelli di insulina.

Gli alimenti da privilegiare in questa dieta sono carne magra come pollo e tacchino, pesce, preferibilmente tonno, salmone e gamberetti, lattici fra cui anche la ricotta magra e le uova.

Nella dieta devono essere introdotti anche verdure ricche di proteine come cavoli, spinaci, broccoli, e anche soia, tofu, semi, noci,  e prodotti ricchi di proteine come per esempio le barrette proteiche.

Come utilizzare le barrette proteiche nella dieta

Non sempre si raggiunge il fabbisogno di proteine giornaliero con l’alimentazione e nel caso della dieta proteica le barrette sono un’ottima soluzione per integrarle.

Per prima cosa, bisogna scegliere le barrette proteiche giuste, contenenti un alto quantitativo di proteine di ottima qualità, e bisogna programmare la loro assunzione all’interno della dieta proteica. Le barrette proteiche migliori contengono:

  • Almeno 15 g di proteine, meglio se derivate dal siero del latte
  • Meno di 10 g di grasso, di cui meno di 5 g devono essere saturi
  • Devono contenere fibre, importanti per il sistema digestivo
  • Devono contenere meno zucchero possibile
  • Non deve avere oltre 20 g di carboidrati

Una volta scelte le barrette proteiche migliori, considerate le loro caratteristiche nutrizionali, le barrette proteiche possono essere una valida alternativa al pranzo quando non è possibile consumarlo in modo perfettamente bilanciato. Ad esempio, se capita di rimanere fuori all’ora di pranzo, la barretta proteica costituisce una valida soluzione come pasto sostituivo.

Puoi approfondire questo argomento cliccando qui

Visto che è inserito all’interno della dieta proteica, la sostituzione è perfetta sia punto di vista calorico che per quanto riguarda l’assunzione dei macronutrienti, e consente di garantire il corretto fabbisogno proteico giornaliero.

In questo modo ottimizza il processo di dimagrimento e al contempo preserva la massa muscolare. La facilità di utilizzo rende le barrette proteiche la scelta migliore per chi lavora a ritmi lavorativi molto intensi e deve seguire un regime ipocalorico bilanciato. Inoltre, ha un gusto dolce e soddisfa pienamente il palato.

Articoli correlati